La distorsione del ginocchio

Con la distorsione del ginocchio intendiamo una patologia che, in seguito ad un forte trauma o un movimento non naturale dell’ articolazione, colpisce uno o più legamenti. Questi ultimi possono venire stirati, sfilacciati o addirittura rotti causando forti dolori, instabilità dell’ arto e perdita funzionale.

I legamenti inseriti nell’ articolazione del ginocchio sono quattro e sono:

  1. LCA = legamento crociato anteriore
  2. LCP = legamento crociato posteriore
  3. LCM = legamento collaterale mediale
  4. LCL = legamento collaterale laterale

Quando uno di essi viene traumatizzato possiamo avere tre tipi di distorsione:

DISTORSIONE DI I° GRADO

Distorsione di I° grado: il dolore non è molto accentuato ed eventualmente aumenta compiendo movimenti dal range molto ampio. La persona colpita da questo tipo di distorsione riesce comunque a sostenere il proprio peso, la deambulazione non è compromessa ma è conveniente mettere a riposo l’ arto colpito.

DISTORSIONE DI II° GRADO

In questo caso il legamento è parzialmente lesionato e per questo motivo l’ articolazione risulta instabile quando ci si pone in stazione eretta o quando si deambula. Quando le fibre interessate dalla lesione sono più della metà possiamo parlare di distorsione di II° grado grave.

DISTORSIONE DI III° GRADO

Con questa distorsione il legamento viene completamente rotto staccandosi dall’ inserzione nell’ osso oppure ad un livello più centrale creando due monconi. Il paziente avverte un vero e proprio schiocco dentro il ginocchio.

SINTOMI

I sintomi che contraddistinguono una distorsione al ginocchio sono:

  • Gonfiore dell’ arto
  • Limitazione nei movimenti
  • Instabilità durante la deambulazione
  • Dolore durante la palpazione o durante il movimento

Il medico può diagnosticare una distorsione e la sua gravità osservando il ginocchio e confrontandolo con il controlaterale. Possono essere presenti gonfiore, deformità e può essere presente del liquido. Passato la fase acuta che dura generalmente due o tre giorni, possono essere fatte alcune manovre per confermare la diagnosi (test del cassetto, test di McMurray, test di Lachman). Per escludere complicazioni all’ apparato scheletrico (fratture) è utile fare una radiografia e dopo una quindicina di giorni una risonanza magnetica per vedere il grado della lesione, la sua posizione ed eventuali complicazioni.

Il protocollo di cura per una distorsione del ginocchio è il seguente:

tutore post operatorio per lca
  • Innanzitutto occorre mettere a riposo l’ arto colpito. Serve una stecca rigida confezionata dal medico ortopedico oppure un tutore che comprenda tutta la gamba con flessione a 0 gradi.
  • Va applicato il ghiaccio massaggiando la parte dolorante per 15-20 minuti per due o tre volte al giorno in fase acuta.
  • Cercare di tenere sollevato l’ arto per migliorare la circolazione, eventualmente usare una ginocchiera semplice in elastico che blocchi il gonfiore.
  • Usare delle stampelle per non gravare tutto il peso corporeo sul ginocchio.
  • Consultare il medico che eventualmente prescriverà degli antinfiammatori.

Potrà essere necessaria anche un’ artrocentesi: il medico, tramite una siringa, aspirerà il sangue dall’ articolazione per ridurre il gonfiore ed eliminare il dolore. Altre terapie spesso associate sono la magnetoterapia, la tecarterapia, gli ultrasuoni e la ionoforesi.

L’INTERVENTO CHIRURGICO

L’ intervento chirurgico è ritenuto indispensabile qualora il legamento sia completamente rotto infatti i legamenti parzialmente lesionati tendono a cicatrizzare e guarire spontaneamente. Generalmente in artroscopia, il chirurgo può ricostruire il legamento utilizzando il tendine rotuleo. Il trattamento conservativo per una distorsione di III° grado è indicato solo per le persone anziane, non operabili e per i sedentari.

E’ difficile prevenire una distorsione in quanto è generalmente causata da incidenti ma possiamo seguire alcuni semplici consigli:

  • Potenziare la muscolatura degli arti inferiori ed in particolare fare esercizi per il quadricipite e il vasto mediale.
  • Eseguire un buon riscaldamento e non iniziare mai l’ attività fisica a freddo.
  • Attenzione ai terreni disconnessi o sulle piste da sci: una torsione improvvisa ed esagerata della gamba può distorcere il ginocchio.

Visita il nostro shop per trovare alcuni prodotti utili in caso di problemi al ginocchio.

Tag:,