spina calcaneare

Riconoscere e curare la spina calcaneare

COSA E’ LA SPINA CALCANEARE

Vuoi capire come riconoscere e curare la spina calcaneare? Eccoti alcune informazioni. La spina calcaneare è una frequente patologia che colpisce il retropiede. Spesso confusa con la fascite plantare per la sua similare sintomatologia iniziale, la spina calcaneare è una piccola formazione di osso in eccesso sulla sommità inferiore del calcagno. Questa escrescenza è generalmente localizzata nella parte interna del tallone in prossimità dell’inserzione dell’ aponeurosi plantare o del legamento longitudinale.

LE CAUSE

L’ insorgenza della spina calcaneare è spesso legata a continui stress a livello delle inserzioni muscolari e legamentose. Questa patologia colpisce in particolare gli atleti e le persone in sovrappeso: i runners sottopongono i loro piedi a continui microtraumi durante le sessioni di allenamento su terreni rigidi. Le persone in sovrappeso invece sollecitano eccessivamente le strutture anatomiche soffrendo spesso di piattismo o di cavismo del piede. Le calzature inadeguate sono un’ altro dei fattori scatenanti: tacchi troppo bassi mantengono la pressione del peso corporeo troppo accentuata a livello del retropiede. L’ assenza di un supporto plantare mediale all’ interno della scarpa sovraccarica il lavoro del tallone.

LA SINTOMATOLOGIA

Chi soffre di spina calcaneare spesso accusa forti dolori a livello del calcagno. Nelle prime fasi i sintomi rimangono circoscritti in quella regione mentre negli stadi più avanzati il dolore più diffondersi anche verso la parte anteriore del piede. Il dolore è di tipo acuto e si manifesta in particolare quando il piede è sotto carico. La comparsa della sintomatologia può anche essere improvvisa.
Un piede affetto da spina calcaneare presenta spesso tumefazione e dolore alla palpazione nella zona calcaneare. Eseguire una radiografia con vista laterale del piede sotto carico è l’operazione corretta per diagnosticare questa patologia. Si evidenzierà lo sperone calcaneare che può arrivare nei casi più gravi anche a 2-3 mm di grandezza.

LE TERAPIE

talloniere in silicone

La terapia del freddo risulta molto favorevole: massaggiare la parte dolorante per 10-15 minuti con il ghiaccio per due o tre volte al giorno aiuta a disinfiammare la zona interessata.
Tra le terapie fisiche più prescritte troviamo gli ultrasuoni e le onde d’urto spesso affiancate da terapie farmacologiche: il medico può prescrivere antinfiammatori da banco o eseguire infiltrazioni di cortisone.
Terminata la fase acuta della malattia si può riprendere l’attività sportiva o lavorativa. Le talloniere in silicone sono spesso indicate per ammortizzare l’urto durante la deambulazione e quindi alleviare il dolore. Anche il confezionamento di plantari su misura migliora la postura del piede e quindi favorisce una normale camminata non sovraccaricando il piede.

LA VIA CHIRURGICA

I rimedi fin qui visti servono per alleviare i sintomi ma non per curare la spina calcaneare. L’intervento chirurgico è la soluzione più idonea per chi ha vista compromessa la funzionalità del piede a causa del forte dolore. Purtroppo il decorso post operatorio è ancora piuttosto lungo e non permette il pieno carico durante la deambulazione.. Inoltre è facile la successiva riformazione della spina calcaneare e quindi la via chirurgica dovrebbe essere presa in considerazione solo nei casi molto gravi.

Visita il nostro shop per trovare alcuni prodotti utili in caso di spina calcaneare.

Unisciti al nostro canale Telegram per rimanere sempre aggiornato

Leave a Reply

Tag:, ,